Magazine

THE PINK BARCELONA - Entrevista a Izaskun Ortega AKA Miss Izzy
 
 
 
Buenos días a todos,
 
Me han dicho que en muchos estáis siguiendo mi rubrica y esto me hace muy feliz, dar visibilidad a quien lo merece siempre ha sido muy importante para mi y es por esto que amo lo que hago.
 
 

flavacampclass.jpeg

 
Hoy pero esta súper heroína no creo necesite de otra visibilidad, porque la conocen en todo el mundo, pero a veces conocemos lo que la gente hace, no lo que piensa, así que vamos a descubrirlo.
 
 
 
Si digo que su empiezo fue el circo y el teatro ya podemos identificar el personaje, su simpatía y teatralidad es emanada también por sus movimientos, si, es Izaskun Ortega AKA Miss Izzy.
 
 
 
Izzy empezó bailando y formándose en Hip Hop y ya conocía lo que era el locking, <<Desde el principio me gustó mucho lo que desprende y eso fue lo que me conectó!>> nos cuenta <<Empecé a formarme en los otros estilos, aunque fue en el 2012 que me enfoqué para practicar y formarme más profundamente en el locking>>.
 
 
 
<<Como te has convertido en el ser una de los representantes del locking español?>> le pregunto, <<Ser constante, viajar, formarse, compartir la cultura, creo que te hace representar. 
 
Aunque no creo que solo sea del Locking, si no de la cultura relacionada con las danzas urbanas.>> contesta Izzy.
 
 
 
También si muy joven, ha vivido tres generaciones, la suya, donde otros representantes de la escena han ayudado el desarrollo de la escena y la otras dos que están creciendo gracias a lo que los primeros han creado. Así que todo ha crecido progresivamente, también la creación de eventos y battles ha sido muy importante para la comunidad en Barcelona, que ha dado una motivación para compartir y difundir el arte.  <<Recuerdo siempre mi primera battle en Barcelona que éramos unas 30 personas... Así que las cosas han cambiado, mucho! Siempre estamos en progresión. >>
 
 
 
Hace unos años además se conoce Izaskun por el Litefeet. Gracias a ella, a la gente que la sigue y a otras personas que han tenido el placer de conocer esta cultura fuera de españa, como New York y Paris, dos de las ciudades donde más se practica y vive esta cultura, se va conociendo siempre más suscitando interés en los eventos y además muy apreciado en las battles de Hip Hop y All Styles.
 
<<Me fui hace unos años para NYC para poderme conectar con la escena y realmente fue un descubrimiento poder conectarme tan honestamente con la gente de allá. Por eso no puedo dejar de estar conectada con ellos, y cada año vuelvo allí para compartir>>.
 
 
 
A todas la entrevistadas he preguntado si, como mujeres, han tenidos problemas en las battles o como representantes de estas culturas, de parte de los hombres, Izaskun en esto ha contestado que es claro que influye muchas veces pero ahora a la imagen de la mujer se le está dando más visibilidad que hace unos años no la tenían, y en esto añado, por lo que he vivido y visto, que las mujeres poderosas a veces están temidas por los chicos, así que Girl Power is the Key!
 
 
 
Hemos Llegado al fin de esta entrevista a la estupenda Izaskun y me gustaría cerrar con su pensamiento sobre el futuro de las danzas urbanas en Barcelona y un consejo para todas las generaciones, para continuar en la justa y sana dirección.
 
<<Creo que es importante que sigamos conectados, apoyándonos, intentando poner energía para estar siempre positivos, creciendo juntos y aprendiendo de unos y de otros.
 
La confianza y la aceptación te dará valores para saber quién eres y porque estamos aquí.>>
 
 
 
Te gusta mi rubrica? 
 
Siguenos en @flava_dance_spain o @ann_ay_ang !
 
A la próxima semana con una nueva entrevista! Quien será?

flava dance spain.jpeg

Si è svolta a Bucarest "All Stars Dance Competition" la prima edizione di un concorso coreografico che parte con i presupposti di essere un mega evento a lungo termine d'importanza strategica per lo sviluppo delle danze urbane in Romania.
All Stars nasce dall'idea dell'imprenditore Rumeno Horia D. Deprato fondatore della Pro Joy, uomo che da anni lavora nel mondo del marketing dedicato agli eventi di danza e da quest'anno ha deciso di mettersi ad organizzare un proprio evento, ottenendo un ottimo risultato di presenza ballerini e di successo mediatico. 
Una prima edizione che ha avuto un numero elevatissimo di scuole presenti con alcuni dei ballerini più importanti della Romania, per parteciparvi con le proprie CREW. tra questi le scuole:
 
  • Dance prestige
  • Art of dance
  • Elite dance studio
  • Alistro dance
  • Rock on
  • Best move
  • Stop & Dance studio
  • Revolution Dance
  • Ma'soul dance 
  • Exonoritic dance studio
  • Royal dance & music
  • Blue chips
  • Firstep by deea dance studio
  • Acs Sibba
  • Royal dance & music
  • Lil motion dance school
  • Followart
  • Challenge arts
  • Real attraction
  • Five crew
  • Swich crews oradea
  • All in one dance
  • trai giurati invece: 
 

flavacampclass.jpeg

Stephane Seya Sabotinov ballerino residente a Parigi che ha lavorato per alcune delle più importanti case di moda francesi e non solo, in più a giudicato più volte Hip Hop International France 
 
Duc Ahn Tran  questo non ha bisogno di presentazioni leader ufficiale della R3DONE di Budapest ha giudicato dal WOD (World of Dance) al HHI (Hip Hop International) di differenti nazioni nel mondo, oggi è trai youtuber più importanti in Europa e rappresenta lo stile Urban Choreographic.
 
Renata Veszi Nata in Romania ma parla perfettamente Inglese, Rumeno e Ungherese grazie ai suoi continui spostamenti tra queste nazioni per i suoi lavori coreografici, giudica costantemente differenti eventi ed è tra le più forti coreografe della Romania. 
 
Cyutz from Costangeles cosi ama chiamare la sua città Costanza in Romania, con la sua crew ha vinto per ben 6 anni di seguito Hip Hop International Cluj e differenti volte il World of Dance 
 
Questo è solo l'ìnizio di un grande progetto, nel prossimo articolo parleremo dei vincitori e di quali di questi si sono aggiudicati l'accesso al Flava Dance Contest di Maggio in Italia. 

flavaschool banner.jpeg

Buenas tardes a todos los aficionados a mi rubrica toda al femenino,

Hoy os voy a presentar una persona que tengo mucho a corazón, una chica que admiro mucho, con una pasión y un estilo increíble. Cada vez que la encuentro en los entrenos necesito Pop Corn, una silla y quedarme a mirarla por horas. 

Estoy hablando de Essenzia, un nombre que ya inspira tranquilidad y fluidez, dos de los elementos que percibes mientras baila, que sea en una batalla o en un entreno su calma es la que siempre le hace ganar los agradecimientos de la gente. A parte la estima que tengo de ella, he querido aprovechar de mi rubrica para conocer más su historia, su empiezo en la escena y sus pensamientos sobre la urban culture en España, así que he vuelto a necesitar de Pop Corn estilo Cine.

<<Mi padre era dj>> nos cuenta Essenzia, durante una de las fiestas en su casa, al escuchar una sesión de Hip Hop le preguntó a su padre que música era, así que de gran cultor le enseñó la película “Beatstreet” y ya que su salón era su primer escenario, esta película fue como el inicio del descubrimiento del futuro que le pertenecía.

Con la salida de algunos programas Tv sobre el baile, creció la motivación de inscribirse a un curso de Hip Hop, estamos hablando del 2012, y su primer profe la llevo directamente al conocimiento del freestyle, y desde aquel dia el Macba es su segunda casa y viajar y compartir, con gente de otras realidades le ha dado además, el acrecimiento para poder crear su estilo personal.

flavaschool banner.jpeg

<<No lo quiero transmitir como consejo, si no como algo que nosotros artistas tenemos que tener muy claro, todos tenemos nuestra propia esencia, lo mas importante es creer en tu proprio ser, tu eres único! Respeta, sé humilde y fiel a la cultura que representas!>>

Después de dos años de formación, empezó con solo 16 años, a participar en las competiciones en España, construyéndose poco a poco un hueco dentro de la comunidad. En los 18 empezó a viajar más frecuentemente también en Francia, ganando las battles y empezando a representar Barcelona en el extranjero.

Essenzia no se formó solamente en Hip Hop, su formación incluye estilos como poppin, locking, breaking y house dance, también gracias a la formación que hubo en Suiza en una de las mejores escuelas de Urban Dance, y todos estos elementos te hacen vivir la cultura que lleva dentro desde su visión, su particularidad y sobretodo su gran técnica y esto ha sido reconocido también últimamente en el Red Bull Dance Your Style 2019, que la vio como una de las participantes mas jóvenes a representar la escena.

<<Tenemos mucho potencial y poco a poco se le está dando más reconocimiento internacional. El desarrollo de la cultura que he vivido durante estos 7 años ha sido muy grande, hay muchos bailarines de calidad que representan el país respetando el movimiento, estando en constante evolución a nivel pedagógico y artístico, aportando crecimiento en la cultura nacional.>>, esto es lo que opina Essenzia de la situación pasada y actual en España.

Así que míos caros jóvenes, formarse, viajar y compartir,  son las tres cosas que os harán crecer, como personas y como bailarines y que la historia de Essenzia os pueda servir de ejemplo, para lograr vuestros deseos como artistas.

Hasta la próxima semana con una nueva guerrera de la Urban Dance de España!

flavacampclass.jpeg

Da pochi giorni è uscita la notizia su tutti i media italiani, dalle testate nazionali a quelle regionali, dello scandalo legato alla FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva), di base il concetto è molto semplice, molte gare erano pilotate ed alcuni dei responsabili indicavano ai giudici chi dovevano far vincere e chi no. Certo la cosa non è stranissima siamo in Italia dove vige la legge del “salamello” citazione di un mio vecchio amico ballerino, qui per ottenere qualcosa devi corrompere dall’uscire fino al capo tutti quanti perché è un sistema che abbiamo creato noi e che dalla politica a quasi qualsiasi altra cosa funziona così, ma nella danza? Anche nella danza! La danza è arte, amore, passione chi balla lo fa’ perché ama estremamente fare quello e non perché pensi a qualcos’altro! Ma la spiegazione è semplice parliamo di gare con circa 20.000 partecipanti i quali pagano in media 15€ a persona per parteciparvi, non è molto difficile capire il business che oggi gira nella danza, giri di soldi che toccano le alte dirigenze delle federazioni o degli EPS i quali a malincuore decidono di buttare del marcio in qualcosa di puro e trasparente come la danza solo per portarsi a casa qualche euro in più.

flavacampclass.jpeg

Si parla di gare di vario genere ma per lo più un tempo la FIDS toccava solo esclusivamente le danze sportive, ma è giusto che se ne parli anche in un magazine come questo di Flava, si noi ci occupiamo solo esclusivamente di Danze Urbane (in piccolo la FIDS tocca anche il nostro settore ma veramente in piccola parte) ma che sia Urban, che sia Ballet, che sia Contemporary o qualsivoglia altra disciplina, il concetto è uno, chi balla lo fa’ con il

cuore e nessuno si deve permettere di infrangere le passioni di giovani ballerini, viviamo in una nazione dove in quasi tutti i settori la meritocrazia non va’ avanti ma passa il più furbo, bene ci siamo stancati. Non è mia intenzione fare di tutta l’erba un fascio sono sicuro che dentro la FIDS ci sia tanta gente per bene professionisti che amano il loro lavoro e che continuano a rimanere in questo fantastico mondo solo perché amano la danza i quali sicuramente rialzeranno la federazione ai livelli di un tempo, a mio modesto parere il segreto è solo uno, ricordate i sacrifici fatti per raggiungere determinati obiettivi e siate onesti con voi stessi e con gli altri! Non infrangiamo i sogni di tanti giovani ballerini.

flavaschool banner.jpeg

Bienvenidos queridos seguidores de nuestro Flava Magazine, 

Hoy es Anna Yang que os escribe abriendo una nueva rubrica al femenino, 

en la búsqueda de otras reinas de la Urban Culture de España.

Primera guerrera entrevistada es Lemon AKA Lady Berserk, una de los OG del Krump de España, así que cuidados que empezamos fuerte! 

Hablamos del 2004 cuando en Barcelona un grupo de jóvenes apasionados de Krump fundaron la Krump of Barna, donde, en el principio, los chicos bailaban Krump y las chicas choreo. Con el tiempo juntándose a los Flowers Power, primera crew de Krump, se convirtió en la crew OG de la ciudad, <<El Krump era mi vida aunque no lo bailara pero porque mis amigos, mi crew por aquel entonces, era parte de mi vida. El Krump es un lifestyle! >>, nos explica Lemon.

Personalmente he tenido la oportunidad de ver bailar los krumpers en batalla y las emociones que me regalan, son siempre increíbles, cada vez estoy entre el miedo y el divertido, mi cara es como, ojos abiertos y sonrisa mientras el sudor de la ansiedad de cómo se lanzan al púbico, o a quien encuentran adelante, se mezcla a el interés, como bailarina, de como la elegancia de la técnica y la precisión del uso de la fuerza, con cualquier estilo musical, viene llevada a una fuerza más extrema cuando el grupo de amigos, que a veces llega a más de 10 personas, desde atrás, grita y empuja el bailarín a sacarlo todo. La hermandad que veo en el Krump, no la veo mucho en otros estilos, así que si, los krumpers de Barcelona son una verdadera locura, y más cuando los conoces un poquito y ves la humildad, el relax y la delicadeza que tienen como personas te hacen pensar que el Krump es casi mejor que el Yoga.

flavacampclass.jpeg

El Krump, pero, si no lo conoces, parece aparentemente un estilo machista así que he preguntado a Lady Berserk como ha sido ser una mujer Krumper y si ha tenido problemas con los hombres en su carrera artística y la respuesta ha sido: << he tenido más problemas con chicas que con chicos en el mundo de la danza!>> así que podemos desmentir este prejuicio y invito la gente a ver una batalla de Krump, por ejemplo el WAR IN PARADISE (7-8 de Marzo 2020) organizado por VIKINGZ MOVEMENT, su familia y nuevo nombre de la crew que ha hecho historia.

Continuando con las preguntas a nivel personal sobre su pensamiento por el desarrollo de esta cultura, Lady Berserk nos da una lección de vida, << Intento difundir el movimiento del Krump, ya que considero que es capaz de cambiar una vida, por eso seguimos entrenando en las calles, nunca sabes a quien puedes ayudar. Gente que quizás no tiene nada que ver con el baile o con el arte y cuando su vida cambia, es un crecimiento brutal personal y colectivo.  Cada vez más gente se anima a compartir este amor, dejando el odio a un lado, utilizando la danza como medio y no como fin! >> .

Mi rúbrica llega a su fin y quiero cerrarla con un consejo de esta gran mujer para el futuro, mientras yo os mando un beso y un agradecimiento por estar interesados en descubrir algo más sobre nuestra escena.

<<Apoyad a la gente, incluir nunca excluir, empatía, perseverancia y paciencia. Ser transparente con los compañeros y no hablar a las espaldas. Se destruyen crews y amistades y como dije si para ti es un lifestyle no es por la danza, es por las personas, cuídalas!>> 

Lemon The Lady Berserk

flavaschool banner.jpeg

Se se se se se allora qui continuiamo ad essere ON LINE !!! Salve a tutti i Giuvinotti , belli sani e forti , mo vi cuntu ma nun ma cantu di si 4 botti. Oggi lo Zio Telebanksy vi porta a Crotone, città di origine greca, che affaccia sullo jonio, dove troviamo i Fratelli Manfredi OSVALDO e DANIELE.

Osvaldo in arte Bboy Manf ha dato il suo contributo alla scena Calabrese con il Funk Summer Battle (spero ritorni online per l'estate 2020). Ho 2 bellissimi ricordi di questo evento, un after hours di un certo livello in spiaggia dopo il contest e la vittoria del 1vs1 open! Sempre partecipi a tutti gli eventi organizzati in Calabria e sempre pronti a condividere allenamenti e serate. Ecco cosa ci racconta Bboy Manf Osvaldo Manfredi nato a Crotone 11 marzo 1983. Mi sono avvicinato al mondo della breakdance nel lontano 1998 da autodidatta, insieme a 4/5 amici Niccolo Squitti, Antonio Pupa, Cusato Francesco, Daniele Milone, Ugo Pugliese i fratelli Vrenno, i cugini Menzano, Antonio Barcellona di Rossano con il quale i primi anni ho condiviso veramente la passione per l'hip hop a 360 gradi, e tanti altri. Eravamo un bel gruppetto.

Ci vedevamo alla villetta dietro al tribunale quasi tutti i pomeriggi e senza avere nessuna concezione di quello che stavamo facendo. Provavamo a ballare ed a copiare quei passi che vedevamo in quella unica casetta VHS allora in nostro possesso, il boty international 1998, vista e rivista talmente tante volte che si erano quasi cancellate le immagini. Anche se all'apparenza nella zona eravamo solo noi gli unici a ballare piano piano qualcuno usci fuori. Sempre nel 98' conobbi Omar e Kice non solo due writer fortissimi ma conoscevano anche le basi della breakdance, e furono loro per la prima volta a farci vedere dal vivo passi come il Windmill oppure il Nineteen, i primi Footwork. Ricordo come se fosse ieri, l'emozione che provai quando Omar “sparò” due giri di nineteen davanti ai nostri occhi nel magazzino di Ugo, giuro sembravano mille. Tra il 1999 e il 2000 , iniziavamo a conoscere anche altri bboy in Calabria come Alfio e Binladen di catanzaro , Felix e Alberto di Reggio Calabria, Francesco De Luca Telemare di San Lucido, e in particolare Luca di Cosenza e Stefano di Castrovillari che facevano parte della famosissima Minamò e con i quali ho iniziato a fare i primi contest. Tutti ragazzi con i quali tutt'ora resta un grande amicizia e rispetto. 

Il primo contest che ho fatto con Luca e Stefano era a Messina, partecipammo come gli Oramamino , in giuria ci stava Kora uno dei bboy piu’ forti in Italia. Affrontammo i Republic Square in semifinale, e i vincemmo contro i Savage in finale. Fu una bella esperienza, io naturalmente ero scarsino, ma Luca e Stefano sapevano il fatto loro. 

flavaschool banner.jpeg

I primi contest che ho fatto in assoluto, soprattutto 2vs2, li ho fatti con Niccolò e con Antonio molti dei quali organizzati tra Catanzaro, Reggio e Cosenza, e poi in seguito a Roma dove, nel 2002, si trovava molta più gente che ballava e molti più eventi da fare. 

Nel 2002 infatti finito il liceo, mi sono trasferito a Roma, la capitale, e lì ci furono due periodi veramente importanti, il primo fu quando formai insieme a Luca Primizio , Fabietto Telespalla , Alessando Get Funky , Niccolo Blinky, Alessandro Apache ed Antony P , la Caput Mundi. Facevamo street shows almeno tre giorni a settimana tra via del Corso e piazza Navona e gli altri tre ci allenavamo tra piazza Augusto Imperatore ed il foro Italico. Quante e quante ne abbiamo passate tra le strade del centro con tutti loro e con Angelino Sinan , Luigi , Billy ed altri. 

In questo periodo, a Crotone, anche se io, Niccolò, e Pupa eravamo ormai stabili a Roma, iniziavano a ballare mio fratello Daniele 'Denny'(attualmente fa parte dei BANANA ROCKERS) e mio cucino Ugo e insieme a degli amici e formarono la 'ADVANCE CREW'. 

Il secondo periodo iniziò intorno al 2009 più o meno. Arrivarono a Roma Kacio , Warlus e Rohan che vinsero in tre , veramente con grande determinazione , il BATTLE OF THE YEAR Italia. Quando proposero a me, Niccolò ed a Primizio di entrare a far parte dei De klan e iniziare un percorso insieme fu veramente un piccolo sogno che si avverava. Dico questo perchè , ho iniziato a ballare guardando il Boty in vhs ed il mio sogno era di arrivare a ballare sul palco del boty international e sentire Trix gridare il nostro nome. Dopo circa sei mesi di preparativi nel 2010 arrivavamo al boty internazionale con la coreografia di “SUPER MARIO”. Quando sali su quel palco con circa 15mila bboy che ti guardano vi posso assicurare che l'emozione è tanta. Traguardo raggiunto anche nel 2011 con la coreografia “Crash Test” e nel 2012 con la coreografia ispirata a “Donkey kong”. Quell'anno, il 2012, fu una vera sfida creare questa coreografia perché la famiglia cresceva con l'unione De Klan stabili a Roma e la Knef di Napoli. Tanti sacrifici, tante prove, qualche volta a Napoli tante altre a Roma, ma il risultato di questo impegno portò la crew ad arrivare a vincere il BOTY Italia ed a classificarci quinti al BOTY INTERNATIONAL. Risultato che dava accesso alle sfide finali dove abbiamo affrontato i POKEMON CREW, un gruppo storico francese. 

In questo periodo grazie a questi risultati ho avuto la possibilità di girare l'Europa, e di fare tante esperienze. Fra sfide più importanti a livello internazionale ricordo quella contro i Jinjo crew , contro i Vagabond, Pokemon , contro il Team BBF , Vino Tinto, Soul Maverik e tante altre. 

Dopo tanti anni, circa 20, non riesco ad immaginare la mia vita senza tutto questo. Grazie al breaking ho avuto la possibilità di conoscere molta gente, di condividere, di ballare, di esprimere me stesso e di conoscere gli altri, di vive sempre esperienze nuove, 

Attualmente sono tornato a Crotone, lavoro in un'attività di famiglia e naturalmente nel tempo libero insegno in due palestre, ovviamente breakdance, e mi alleno quando riesco due/tre volte a settimana. 

Sono contento di una cosa, quando ho iniziato, i bboy in Calabria si contavano sulle dita di una mano, adesso perdi il conto, ed il livello è veramente altissimo, indice che negli anni qualcosa è cambiato, la scena è cresciuta. Veramente complimenti a tutti per l’impegno che ci mettete. 

Per il futuro spero che cresca sempre di più la scena Crotonese, come lo è stato nelle altre città Calabresi. Spero di riuscire insieme a Francesco, Niccolò, Daniele, Ugo ed Antonio ad organizzare altre edizioni del FUNK SUMMER BATTLE, evento che ha portato un po' di sano breaking a Crotone. 

Tante e tante cose si potrebbero raccontare, e molte sono le esperienze che ho vissuto insieme molti dopo venti anni di ballo, ma questo è per linee generali quella che è stata la mia esperienza. Peace

flavacampclass.jpeg

Yooo!!!
Miky Mhouse in terra Sarda, come ogni settimana mi trovate qui, all'interno del FLAVA MAGAZINE.
Nel primissimo articolo, vi ho parlato della crew di Bboys che dalla Sardegna, ha segnato il nome in tutto il territorio italiano e non solo, gli Ormus Force, oggi vi parlerò di uno dei componenti che parallelamente alla crew, ha fatto parlare di sé anche al singolare.

Mattia Campagnola nasce a Cagliari il 27.12.1984, quando i Run DMC spaccano di brutto e nei cinema passa la pellicola di "BREAKIN' "...ma andiamo subito al 1997, Eminem rilascia l' EP "the slim shady", mentre ad Assemini, un paese alle porte del capoluogo sardo, alcuni ragazzi ballavano la breakdance, proprio in stile ghetto, il cartone come floor e il ghetto Blaster con le cassette, è qui che Mattia diventa NIPPON.

flavacampclass.jpeg

I jeans larghi della MONTANA, le magliette DICKIES, sono in voga nel 2000, così come le prime jam e Battle vedono NIPPON combattere sul Floor e già si faceva notare col suo stile pazzo ed esplosivo.
Nel 2001 la sua prima esperienza fuori dall isola col gruppo ORMUS FORCE all' hip hop connection, quella fu la prima edizione di un Contest internazionale di breakdance alla quale partecipò, a oggi siamo arrivati alla 20 esima edizione.
Tornato da questo evento, ne rimase colpito e da lì sino a oggi non ha mai smesso di confrontarsi, viaggiare e conoscere.

Nel 2003 partecipa a un Battle a Roma, dove viene notato da un famoso coreografo italiano, inizia così anche la la sua carriera come artista di teatro.

Tanti sono i contest a cui ha preso parte rappresentando l Italia e la Sardegna in giro per il mondo, non solo come bboy ma anche come giudice e ballerino in numerosi festival di danza e arte di strada.
In Sardegna ha creato una sua routine, un suo stile di vita che lo porta ancora oggi a vivere grazie a questa arte.
Ideatore e organizzatore dell' IRONMAN BATTLE, evento internazionale di Breaking e hip hop, apre le porte alle nuove generazioni, dando una possibilità in più per conoscere e crescere con la danza.
Oggi, lavora come insegnante ballerino in una compagnia teatrale Performar e organizzatore eventi.
Crede che in Sardegna ci sia una bella fotta tra i bboy e ogni volta che si esce si cerca di lasciare il segno.


<< oggi rispetto agli anni 90 e 2000 e molto più semplice viaggiare e conoscere gli eventi, grazie alle compagnie low cost e internet. >>


Determinato si allena ogni giorno per essere sempre al top, organizzando tutte le mattine, da 2 anni a questa parte, dei workout intensivi per avere delle prestazioni maggiori nella sua danza.


Miky Mhouse

flavaschool banner.jpeg

 ALLORA SIAMO SEMPRE  " ON LINE "
Lo zio Telespiaggia oggi vi porta in provincia di Reggio Calabria precisamente a TAURIANOVA .
vi racconto dei 2 fratelli che ho avuto il piacere di conoscere pochi anni fa e dalla quale è nato un bellissimo rapporto collaborativo e costruttivo.... vi parlo dei fratelli Greco.
Molti conosceranno il "Tauriadance" che in questo 2019 ha raggiunto la Settima edizione.
Bellissima l'idea di dare un nome che rappresenta la propria origine e che regala quella Originalità e quel senso Culturale - Artistico  ad un evento di danza che poteva usare nomi commerciali per attirare molta più visibilità,ma è proprio questa la bellezza del Tauriadance ,che regala alla Calabria un valore aggiunto.
 TauriaDance Campus 7.0 è un festival interamente dedicato allo studio della Danza in tutti i suoi linguaggi e incentrato sulla crescita artistica di ogni giovane danzatore.
L’evento ospita oltre 20 docenti di fama nazionale ed internazionale offrendo ai giovani talenti provenienti da tutto il mondo la possibilita’ di studiare per circa 10 ore al giorno in classi suddivise per stile, livello ed eta’.Verranno svolte  PERFOMANCE COREOGRAFICHE - AUDIZIONI - CONCERTI – SHOW E SERATE A TEMA saranno gli ulteriori appuntamenti che prenderanno vita nel corso dei 5 Giorni .
Nel 2018 è stato inserito un battle di breaking  " Tauriadance battle  " che ha portato una ulteriore occasione per i giovani bboys e bgirls  Calabresi a due passi da casa.
Detto ciò vi presto Rocco e Ivano Greco!

flavacampclass.jpeg

Di origini prettamente calabresi, ovvero di Taurianova (RC) , Rocco Greco scoprì che cosa fosse la danza all’età di 10 anni, quando  per pura casualità ad una festa in paese vide esibirsi su un palco diversi ballerini di danze latine e fu lì che per la prima volta incuriosito da questa disciplina chiese alla madre se potesse andare a fare la sua prima lezione ad una scuola di danza. Iniziò così da giovane per la prima volta con i latini americani che lo accompagnò per molti anni, e ben presto vinse diverse competizioni e concorsi, ma uno nuovo stile di danza  preda della moda di allora appassionò il nostro danzatore, si trattò della break dance. Abbandonando così il mondo del ballo di coppia,  all’età di 16 anni percorse questo nuovo stile incuriosito dal ballo di alcuni  ragazzi che la praticavano per strada nel suo paese. Grinta e determinazione lo hanno portato ben presto ad iniziare corsi idi insegnamento in diverse scuole di danza , ma nella sua famiglia una nuova passione per il ballo stava per nascere. Rocco proviene da una famiglia di 4 fratelli, tra cui il più piccolo Ivano,  vedendo le straordinari acrobazie del  fratello non riuscì a fare a meno nel seguirlo in questo stupendo percorso di breaking. Ivano intrapese la strada del fratello già da piccolo verso i 12 anni, ma solo dopo all’ età di 16 anni cominciò a studiare veramente questo stile, e nel frattempo il fratello trasferitosi a Catanzaro si diplomò al Liceo Coreutico e cambiò totalmente disciplina. Tutt’oggi  Rocco è un grande organizzatore di eventi  e contribuisce alla riuscita dei seguenti eventi:
- Roma Dance All Star
-Roma Dance Competition
-Corso Professionale Danzatori TD
-Italy Dance Competition
-Intensive Dance Workshop

 

flavaschool banner.jpeg

 Ritorna l'evento di fine anno tutto calabrese diventato ormai appuntamento fisso. L'Urban Supremacy è un evento organizzato dal maestro Jhonny Stellato da anni in quel di Cosenza, con all'interno Battle, Workshop, Concorso coreografico e molto altro; a voi il programma:


QUANDO:: 30NOV/1DIC 2019

DOVE:: RENDE (CS) tutto in un'unica struttura: Hotel Europa.

www.urbansupremacy.it

Download programma e moduli:
https://www.dropbox.com/sh/jifksgkm49fxmzz/AADTs3K7x8kgp3cTZSpgTc1xa?dl=0

HIPHOP AREA:
WORKSHOP - BATTLE - CHOREOGRAPHIC CONTEST - PARTY

AREA DANZA:
WORKSHOP - RASSEGNA COREOGRAFICA - CONTEST D'IMPROVVISAZIONE - PARTY

HOST:
PaOlo Dulk

DJ:
Dj Ake Official
Alex D'Alonzo

DJ Franny
Francesco Carbone US Crew

JUDGES/TEACHER:

Breaking:
Roman Froz Gorskiy
Roman Froz

Francesco De Luca Dreush
Maestro Telemare

HipHop:
Sponky Love Jean Didier Mamona
Sponky Style Academy Jean Didier Mamona

flavaschool banner.jpeg

House / Afro House:

Sonny Sampson Olumati
Sonny Olumati

Waacking / StreetJazz:
Emanuela Dellisanti

Contemporary:
Dario Lupinacci
Dario Lupinacci

Contemporary:
Silvia Marti
Silvia Marti

Modern:
Melissa Ramirez

Popping:
Massimiliano Sabato

WORKSHOP:
Sabato 30Nov + Domenica 1Dic
HIPHOP - DANZA / HIPHOP+DANZA

BATTLE
Sabato 30Nov
HIPHOP 1VS1 - BREAKING 1VS1
HOUSE 1VS1 - MIXSTYLE 3VS3
CONTEMPORARY CONTEST 1VS1

CONTEST CONTEMPORARY
Domenica 1Dic

CHOREOGRAPHIC CONTEST HIPHOP
Domenica 1Dic
HIPHOP (mixstyle) - BREAKING
SUPREME TEAM (mix style con montepremi)

RASSEGNA COREOGRAFICA DANZA
Domenica 1Dic
CONTEMPORARY - MODERN - STREETJAZZ

==================================

BATTLE // CONTEST

Le battle si svolgeranno sabato 30 Novembre.
Giuria Battle:
Breaking: ROMAN FROZ
HipHop: SPONKY LOVE
House: SONNY OLUMATI
MixStyle: ROMAN FROZ - SPONKY LOVE - SONNY OLUMATI
DJ: AKE - FRANNY
HOST: DULK

Il Contest di Contemporaneo sarà Domenica1 Dicembre
Giuria Contest: DARIO LUPINACCI
(prima della rassegna di Danza)

Tutto l’evento si svolgerà all’interno dell’Hotel EUROPA di Rende.

Le iscrizioni verranno effettuate sul posto.

Stile:
HipHop 1VS1 - Breaking 1VS1 - House 1VS1
Supreme Team (mixstyle) 3VS3 - Contemporary 1VS1

Fasce di età:
Hip Hop: BABY(fino a 9) - KIDS(10/12) - YOUNG(13/16) - OPEN
Breaking: BABY(fino a 9) - KIDS(10/12) - YOUNG(13/16) - OPEN
House: OPEN
Supreme Team (MixStyle): OPEN
Contemporary: KIDS(fino a12) - ADULT(13 IN SU)
NB l’età viene calcolata solo dall’anno di nascita (non dal mese).

Programma BATTLE Sabato:
14:00/14:30 Registrazione - 15:00 Inizio Battle
HipHop Baby - HipHop Kids - Breaking Baby - Breaking Kids
16:00/16:30 Registrazione - 17:00 Inizio Battle
HipHop Young - Breaking Young
17:00/17:30 Registrazione - 18:00 Inizio Battle
HipHop Open - Breaking Open - House Open - Supreme Team (MixStyle) Open

Programma CONTEST IMPROVVISAZIONE Domenica:
17:00/17:30 Registrazione - 17:30 Inizio Contest
Contemporary: Kids - Adult

Premi:
Money Prize - Trofeo USC19 - Borse di Studio - Gadget

============================================

CHOREOGRAPHIC CONTEST

Il contest coreografico HipHop si svolgerà domenica 1 dic. dalle 15:00 in poi.
Il ritiro numeri è previsto per le 14:00.

Durante il contest verranno assegnate Borse di Studio.
Tutto l’evento si svolgerà all’interno dell’Hotel EUROPA di Rende.

Stile:
HipHop (mixstyle) - Breaking
Supreme Team (mixstyle con montepremi e categoria unica d’età)
Tipologie di competizione:
Hip-Hop & Breaking: Assolo / Coppia / Crew.| Supreme Team: Crew.

Fasce di età:
1. HIP-HOP CREW: Under7 | Under10 | Under14 | Under18 | Over16
2. HIP-HOP ASSOLO  & COPPIA: Under10 | Under14 | Over15
3. BREAKING CREW, ASSOLO & COPPIA: Under10 | Under14 | Over15
5. SUPREME TEAM: Open (Categoria Unica)
Attenzione, in ogni crew è ammesso un fuori quota ogni 5 atleti.

Premi:
Money Prize - Trofeo USC19 - Borse di Studio - Gadget
Borse Di Studio:
- Urban Supremacy (Contest & Corso di Formazione HipHop) - Reunion Studio - - Formazione Sponky Style - Bandits Dance Studio - Bandits Dance Studio Acireale -
- Ammissibile al Progetto Internazionale per Danzatori Daf -
- Shadow in the Circle - Street Kings - Kill the Beat -
- Dream Academy - Eolie Dance Festival - Blackout in Danza - Love & Dance -
a breve saranno comunicate anche le altre borse di studio

Si prega di compilare e inviare il modulo d’iscrizione e di accettazione
via mail o whatsapp entro e non oltre il 22novembre2019.

La durata massima del brano è di:
4:00 minuti per le crew e 2:30 per Assolo e Coppia.
Oltre tale durata il DJ sfumerà automaticamente il brano.
Il brano musicale dovrà essere inviato via mail all'indirizzo
info@urbansupremacy.it entro il 22 novembre.

===========================================

RASSEGNA COREOGRAFICA

La rassegna coreografica si svolgerà domenica 1 dic. dalle 18:30 in poi.
Non sono previste prove palco.
La rassegna si svolgerà dopo il contest d’improvvisazione di contemporaneo.
Durante la rassegna verranno assegnate borse di studio.
Tutto l’evento si svolgerà all’interno dell’Hotel EUROPA di Rende.
Stile:
Modern - Contemporary - StreetJazz

Tipologie di esibizione
Assolo / Passo a Due/ Gruppo

Fasce di età:
1. Gruppo: Under7 | Under10 | Under14 | Under18 | Over16
2. ASSOLO & PASSO A DUE: Under10 | Under14 | Over15

Si prega di compilare e inviare il modulo d’iscrizione e di accettazione
via mail o whatsapp entro e non oltre il 22novembre2019.

Borse Di Studio:
- Urban Supremacy (Contest & Corso di Formazione HipHop) - Reunion Studio - - Formazione Sponky Style - Bandits Dance Studio - Bandits Dance Studio Acireale -
- Ammissibile al Progetto Internazionale per Danzatori Daf -
- Shadow in the Circle - Street Kings - Kill the Beat -
- Dream Academy - Eolie Dance Festival - Blackout in Danza - Love & Dance -
a breve saranno comunicate anche le altre borse di studio

La durata massima del brano è di:
4:00 minuti per le crew e 2:30 per Assolo e Coppia.
Oltre tale durata il DJ sfumerà automaticamente il brano.
Il brano musicale dovrà essere inviato via mail
all'indirizzo info@urbansupremacy.it entro il 22 novembre.

flavacampclass.jpeg

 

Hola a todos!!!

Hoy en nuestro articulo hablaremos de nuestra nueva colaboración española, exactamente en Barcelona y explicar por qué hemos querido hacer escala en una de las naciones más rica de bailarines prometedores.

Son años que conocemos Anna Yang, desde sus primeros pases en el mundo de la arte urbana, llegando a ser uno de los referentes de la cultura, sobre todo por el House Dance y sobretodo como una de las primeras mujeres Freestylers, en Apulia, su región de nacimiento en el sur de Italia, abriendo el pase a las nuevas generaciones de bailarinas que hoy por fin consiguen también en la creación de eventos como el Boogiedown, creado por mano de Daniela Stea y Claudia Zonno que continúan en el apoyo de las mujeres de la Urban Culture de la misma región.

Hemos tenido el placer de tenerla en una de nuestras formaciones en el 2014/2015 y desde aquel momento la familia ha ido expandiéndose también gracias a sus alumnas que han continuado las colaboraciones con nosotros, como Miriam Marchianó, su asistente, que actualmente continua su formación en Milán y vuelve frecuentemente al sur para continuar a formar sus alumnos.

Después del traslado en España, no hemos perdidos los contactos con Anna, siguiendo todo su recorrido llegando a ser hoy la referente de la Ballroom Scene y del Voguing en Barcelona.

flavacampclass.jpeg

<<No me sentía a la altura de poder organizar algo así grande, por esto he siempre tenido miedo de empezar la gestión del Flava School>> nos revela Anna, << Es muy difícil llegar en otras ciudades y crear algo, no siempre tienes el apoyo de todos, pero ahora siento que la comunidad me apoya cada vez más y esto me da la fuerza para poder organizar algo para las nuevas generaciones y también dar la posibilidad a mis colegas como Izaskun Ortega y Nury Beltrán, otras reinas de la urban culture de españa, de colaborar con Flava en otras ciudades!>> .

Nuestra motivación de crecer a nivel internacional se ha juntado a la gana de dar espacio a muchos bailarines que quieren formarse en más estilos y que no tienen la posibilidad, por el tiempo o por el dinero, y ojalá poder entrar en nuestro equipo para continuar a expandir nuestro concepto en otras ciudades y realidades.

Muchas veces hay separación entre el bailarín coreográfico y el freestyler y lo que queremos hacer es juntar las dos cosas para que el bailarín pueda tener más posibilidades de hacer de su pasión un trabajo. Hoy más que antes la búsqueda de bailarines para Tv, giras, teatro, crece siempre más, así que tener una formación global, también a nivel de conocimiento de más estilos, puede dar más posibilidades para ser elegido en los castings y entrar en el mundo profesional.

Así que podemos confirmar la colaboración, las inscripciones son ya abiertas, tenéis que poneros en contacto con flavadanceespana@gmail.comdonde podremos enviaros el formulario de inscripción y conocer el calendario de las clases.

Hemos ya puesto en nuestras redes sociales los Presenters que ayudarán las jóvenes promesas de la Urban Dance en una completa formación de 32 Horas divididas en 7 Fechas. Tendremos el placer de tener en Barcelona: Little Phil, Mary J, Mamson, Bagsy, Ivo Sart, Simon Whooper, Cyutz, y la misma Anna Yang, que además de ser la Tutora nos enseñará algo sobre cultura Vogue. 

Finalmente no podemos estar más que felices de esta nueva colaboración y os invitamos a escribirnos para empezar el 2020 con la música en el oído.

Buen Año Academico a todos!!!

Dance More Feel Better!!!!

flavaschool banner.jpeg

Yo!!!
Bentornati nella rubrica del Flava Magazine, spazio che ospita tutti coloro che hanno dato un contributo al movimento Hip Hop in Sardegna, creando qualcosa nell' isola o portando in giro per il mondo il movimento sardo, con orgoglio.

Tutti i partecipanti al Flava School, sanno che nelle dispense, si parla di Mcing, Bboying, Writing, Djing e Beatboxing...è proprio quest'ultima la protagonista di questa settimana.

Chissà quante volte avete provato con dei versi, a riprodurre il suono della batteria o il basso e la chitarra elettrica delle vostre canzoni preferite...
Francesco Porcedda a.k.a MR FOX, ha dedicato anni della sua vita a praticarlo e migliorarsi sempre di più, partendo da un piccolo paese della Sardegna (Guspini), fino alla movimentata Londra.

Il suo viaggio inizia dalla tenera età, la cerchia di amici ascolta la musica Rap, e la cultura si fa viva in lui, scrive testi e canta con gli amici.
A 15 anni inizia a fare i primi versi con la bocca, ancora è ignaro di cosa stia facendo, ma è stimolante...così tanto da informarsi e scoprire che si tratta di Beatbox.
La dedizione per questa forma d'arte lo porta a esibirsi nei pub della provincia e su palchi in giro per la sardegna, gli basta un microfono per far rimanere a bocca aperta tutti i presenti, riproduce fedelmente le canzoni del momento in piccoli set da lui preparati e così va avanti per qualche anno, finché la sua ambizione diventa più grande.

Mr Fox ha 20 anni e la sua ambizione lo porta a farsi il biglietto di sola andata per Londra, dove per mantenersi lavora come cameriere part time, ma la sua vocazione è da sempre il Beatbox, quindi nei buchi tra un lavoretto e l' altro, fa "BASKING", ovvero, l' artista di strada.

L' obbiettivo della partenza è sempre stato "la musica", ma non avrebbe mai immaginato di finire a suonare per strada, ma una volta arrivato a Londra, si accorge che per le strade si guadagna bene e perché no allora?
La gente che passa per strada è tanta, non finisce mai, magari il suo nome finirà nella bocca di tutti, quindi, armato di microfono, cassa e loop station, prova a sperimentare l' unione delle sue abilità, scrive, compone con la bocca , registra e ci canta sopra i suoi testi, per le strade di Londra è subito delirio.

Questa nuova vita lo porta a conoscere meglio la scena underground, diventando anch'esso parte di quella realtà, esibendosi in tanti locali nella East di Londra.
L' esperienza aumenta e con se, anche la voglia di conoscere nuovi suoni, come la musica elettronica e grazie a dei sintetizzatori, crea della musica originale, unendo a questa, il Beatbox e la sua voce per dei veri e propri set live.

Ormai le marce sono inserite e Mr Fox è in piena velocità, scrive in inglese e progetta un album con diversi produttori, il suono sarà prettamente elettronico, House, techno.

Oggi, fa parte di una crew chiamata UNITY RADIO, composto per la maggior parte da italiani (video marker , produttori, mc's) dove costantemente organizzano serate nei locali...le soddisfazioni sono tante e il 24 di Novembre, lo troverete con BRUSCO in un upcoming event al THE GROW ad Hackney wich.


Miky Mhouse